Giovedì 17 Ago 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

La Legge dell'Amore

. Pubblicato in URIEL

 

 (Messaggio di Uriel, canalizzato da Anna Maria Bona)

 

Amati,

Seguite ogni prospettiva tesa alla trasformazione positiva di questo mondo, con speranza e fiducia nel cuore e, con la vostra immaginazione, creerete il paradigma del nuovo Tempo.

Il vostro mondo è in pericolo di estinzione: la violenza, l’odio razziale, la divisione, conditi con il potere dei pensieri negativi, operano nel far scaturire nuove situazioni analoghe, in un incessante dispiegamento di orrori, apportatori di nuove sventure. Lo sgomento che affiora nel mondo è sintomo di frustrazione, di risentimento e di ingiustizia di cui il terrorismo non è che la conseguenza.

Le vostre scoperte scientifiche, finalizzate spesso a scopi egoistici, non vanno di pari passo alla Saggezza e al criterio di rispetto delle Leggi Universali e questo provoca la violazione di esse.

La vostra società è il riflesso dei vostri limiti. Se cambiate i comportamenti, coltivando pensieri responsabili e positivi, avete il Potere di modificare la società; siatene consapevoli. Incrementate sempre di più nelle vostre coscienze questo pensiero, abbandonando la paura che viene scatenata e gestita da chi ha il controllo sul pianeta e diventerete responsabili dell’intera famiglia umana.

Chi vi dirige vuole mantenere il controllo totale sul pianeta proprio tramite la paura, scatenando guerre e separazione, il cui fine è lo sfruttamento della massa degli uomini a favore di pochi. Poco importa a loro se la sofferenza regna sovrana, se si distrugge completamente la speranza nei cuori di chi vede sfumare ogni prospettiva di vita.

La Legge dell’Amore si semina e si coltiva lentamente e non può essere imposta. Non vi sono conquiste da compiere in nome di Dio e coloro che creano dualismo, usano il linguaggio umano e non la Parola Eterna. Solo la legge degli uomini si può imporre, finalizzata a questioni egoistiche che generano separazione, vittoria o sconfitta.

Luce, Luce, Luce