Domenica 19 Nov 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

Trinità, ed il Raggio d'Oro e d'Argento

. Pubblicato in MELCHISEDEK

 (Messaggio di Ureil e Melchisedek, canalizzato da Cristiana Vignoli)

12/4/08

Non ci percepisci come 2 entità perché siamo la trinità come da voi intesa.
Io, Uriel, sono il padre di tutto ciò che sulla terra è, Melkisedech è il figlio che scese sulla terra per portare Luce e parlare del Divino Amore, in un tempo quando queste cose avrebbero ancora potuto essere comprese perché molto, molto vicino all'origine dei tempi. Gioia è lo Spirito Santo, è Metatron, la vibrazione che dalla terra vi permette di entrare in contatto con le Alte Sfere e di lasciare la pesantezza terrena.
L'Amore e il Divino Amore, che sono 2 cose ben distinte, permeano tutte e tre le nostre vibrazioni.
Noi, attualmente, portiamo a voi il Raggio Argenteo, di cui parlammo, che non è argento, ma Argenteo ovvero di colore argenteo ma porta in sé le vibrazioni della Luce dorata bianca che vi aiuta al riequilibrio (anche delle energie maschili e femminili). Il raggio argenteo è il portatore di Grazia, mentre il raggio d'Oro è quello che portò Melkisedech al mondo, è una energia che venne fraintesa sul vostro pianeta, e anche su altri non lontani da voi. Entrerete nella vera energia e vibrazione del raggio d'Oro in quella che i vostri archivi chiamano, appunto, "età dell'oro" (come già spiegammo: luce dorata gialla per le coltivazioni e per la vita del pianeta, luce dorata bianca per coloro che si dedicheranno al mondo spirituale, per far si che mai più avvengano decadenze come quella attuale sul pianeta chiamato Terra)
Non siamo 3 ma uno, che include tre vibrazioni, le quali assieme portano all'Armonia.
Dette vibrazioni sono la sintesi dell'uomo e del Divino, del maschile e del femminile, di ciò che è stato e che sarà.
Solo attraverso queste vibrazioni potrete accedere alla Vera Conoscenza che significa Coscienza e Consapevolezza.
Tutto questo non andava ancora rivelato, perché era bene che non si sapesse, avrebbe creato confusione, ma ora alcuni iniziano ad "intuire" quindi significa che i tempi sono maturi.
Da dette vibrazioni derivano le vostre religioni: quella più mistica è quella del raggio Argenteo sviluppatasi in oriente; quella più terrena, più maschile è quella del raggio d'Oro ed è quella attualmente in "uso" presso la religione araba e lo fu nel cristianesimo passato, ma non è così che io, Melkisedek, intendevo la "religione". Per noi religione significava "sacro Vincolo" unione fra i mondi per il bene supremo comune. In alcune vecchie lingue terrene ancora la parola salvava questo intento divino (vedi in latino: vincolo = religio. Le vostre religioni derivano, ovvero non vibrano esattamente in questa energia, a questa intensità. Sono "decadute", derivate, discese, da dette vibrazioni, ma non sono queste vibrazioni, intendi?)
Melkisedek disse di impegnarsi sulla terra affinché la Giustizia, la Verità e l'Amore possano trionfare, ma non intendeva proprio ciò che voi avete fatto.
L'ordine di Melkisedek intendeva instaurare, con un gruppo di Saggi, una gerarchia in grado di diffondere, anche se in modo esoterico - per non sconvolgere le menti dei semplici - le leggi del Divino Amore, le conoscenze esoteriche del raggio Argenteo e quelle essoteriche legate alla vostra madre terra del raggio d'oro.
Ma tutto è andato perduto, reso meschino e "barbaro", come dite voi, dalle menti razionali che non hanno inteso con il cuore il messaggio, hanno trasformato in "amore utile" ciò che venne regalato dal Divino Amore.
Rivalutare l'Ordine a noi non importa, a noi interessa che si sappiano i significati e gli scopi reali di quest'Ordine antico, dell'ordine primigenio fondato dallo stesso Melkisedech, tutto ciò che venne dopo, rientra nella densità della terra.
Si deve sapere che gli operatori del raggio d'oro avevano conoscenze che davano loro potere sulle acque, sugli elementi della natura, dai venti alle piogge, dava loro potere curativo e rigenerante sulle culture, sulle malattie, sugli animali (San Francesco riuscì ad entrare nel raggio d'Oro per questo aveva la capacità, come dice la vostra tradizione, di parlare con gli animali) mentre quelli dell'ordine del raggio argenteo avevano capacità di gestire le forze alte e cosmiche, i rapporti con esseri di altri pianeti e galassie, ed operavano, con questi, per il bene comune intergalattico, ma collaboravano anche con Alti Esseri Spirituali per il bene del proprio popolo e del luogo ove esso dimorava. Il Raggio Argenteo permetteva agli operatori del Raggio d'Oro di lavorare in sintonia con le Leggi dell'Universo ed in Armonia con la Natura portando Gioia agli abitanti. E noi eravamo lì.
Tutto questo accadeva molto, molto tempo addietro, in ordine ai vostri anni terrestri. In un epoca che alcune religioni definiscono il "paradiso terrestre" e nella quale ancora alcuni esseri terrestri illuminati potevano generare prole con il Divino Amore. Poi il "potere curativo" del raggio d'Oro venne frainteso, usato per scopi egoistici, la parte "curativa" scomparve mentre diventò sempre più grande ed ambita la vibrazione del "potere" e gli abitanti del pianeta si allontanarono dalla Fonte del Divino Amore, i mistici del Raggio Argenteo vennero relegati e trattati da "malati" e "visionari", anche uccisi e torturati sino a cancellarne quasi la memoria. Essi non servivano più, perché il mondo non vibrava più nell' Armonia. E anche coloro che riuscivano, per poco, a vibrare nel raggio d'Oro e a compiere guarigioni o altri "miracoli" (ovvero eventi straordinari, fuori dalla consuetudine) venivano perseguitati, perché l'antica saggezza doveva sparire per lasciar posto alla sola vibrazione del "potere", ma fu un potere vuoto, perché non ha senso, secondo le Leggi Cosmiche, essere in una vibrazione di "potere" e non usarla per il bene comune. E questo ha portato il mondo alla decadenza attuale, lontano, molto lontano da ciò che io, Melkisedech venni ad insegnare. Tutto questo si deve sapere.