Domenica 19 Nov 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

I SEGNI VI GUIDANO

. Pubblicato in MAESTRI CINESI

 Huang -Ti Mo-Tzu

Per far parlare un muto bisogna saperlo ascoltare, bisogna guardarlo in viso, bisogna amare la sua
compagnia, perché da ogni mossa, anche la più piccola, si possono capire le sue intenzioni.
Il muto, il cieco, il sordo, spesso pensano una cosa, ne comunicano un'altra, e in realtà vorrebbero farne un'altra ancora.
Come fare a capire?
Bisogna sedersi ai piedi del Maestro e aspettare, guardarlo. Ogni piccola mossa ci dirà quali sono le sue intenzioni più nascoste, più recondite. Questa è la saggezza. Potete restare ad ascoltare mille Maestri, ma uno soltanto entrerà nel vostro cuore. Uno soltanto trasmetterà qualcosa alla vostra anima.
Uno soltanto diventerà la vostra guida.
Dice il maestro Mo-Tzu che guidare gli uomini significa spesso castigarli, incatenarli, fermarli, ma se diventerete docili, allora tutto questo vi farà capire che in ogni cosa, vi stanno insegnando la vita, vi stanno insegnando a vivere. Siete troppo attaccati alla vita e allora vi ammalate. State deragliando dalla vostra strada, e allora vi riporteranno sulla vostra strada. State commettendo degli errori, e allora, stanno fermandovi. Vi vogliono fermare. Questa è la Verità.
Quando i discepoli del Maestro Mo-Tzu capivano qualcosa che il Maestro non diceva, preparavano
questa cosa, come se fosse la parola del Maestro, fino a che il Maestro, mosso da commozione,
interveniva e realizzava questa cosa. Questa è la legge. Siate sicuri che un giorno i muti parleranno, i ciechi vedranno e i morti risorgeranno. Importante è che voi, ognuno di voi, sia pronto a tutto questo.
Spesso i grandi Saggi dell'Universo ci ordinano di attuare il silenzio con i nostri discepoli, che vivono sulla Terra. Attuare il silenzio significa non portarvi più i nostri messaggi e lasciarvi la briglia sciolta, che non significa che il Maestro non segua le vostre orme, significa semplicemente che vuole verificare, constatare ciò che avete imparato dei suoi insegnamenti. Quindi, per un po' di tempo, gli uomini sulla terra non ci sentono.
Allora cosa fare? Dovete prendere dagli elementi della Natura l'energia. Ogni Maestro si immedesima in un elemento. Io con la Natura stessa, il Maestro Mo-Tzu con l'acqua, altri Maestri con la montagna, la terra, l'aria. Allora noi saremo sempre con voi, in ogni istante, sia quando siete svegli che quando dormite, sia quando siete tristi che quando siete allegri. Saremo con voi e vi guideremo attraverso oggetti, segni. Una foglia, un filo d'erba, una montagna, un masso, una barca, l'acqua, il fuoco, la palude, sono i segni della Natura che se vengono percepiti ed interpretati dall'uomo, servono per insegnargli a camminare, per insegnargli a vivere, per insegnargli a comprendere le leggi che lo governano.
Quando restate per un po' di tempo senza le nostre parole, ci potrete riconoscere solamente attraverso i segni, segni grandi e piccoli che portano a capire la strada che dovete prendere.