Domenica 28 Mag 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

LA VOCE DEL SILENZIO

. Pubblicato in MAESTRI CINESI

I prati, i boschi, il mare, i laghi, le cascate non sono posseduti da nessuno. Perché fanno parte della Natura. Il bosco. Chi può dire di possedere un bosco, se non conosce le radici…… Se non discorrete con i fiori, i funghi, le foglie che cadono. Dentro di voi vi è questa poesia, la Natura. Un lago. Il lago rapisce la vostra anima ed unendosi ad altri laghi, attraverso fiumi arriva fino al mare e arriva all’oceano. Chi può possederli. Essi sono dentro di voi. Voi possedete tutto il mondo. La terra è dentro di voi. La Natura. Le acque, il fuoco, gli elementi fanno parte del vostro corpo, dello Spirito e della vostra anima. Quale poesia in tutto questo. Ecco che nell’alimentarsi, nel dormire, nel vivere, in ogni cosa che l’uomo fa (si anche il fare l’amore), deve mettere questa poesia. Non essere aggressivo, ma armonico con sé e gli altri. Quando vi diciamo di dare il superfluo, di creare spazi liberi….. Perché il vostro possesso è il legame a un quadro, a un tappeto, a una poltrona, a una sedia, a una tv, a una radio…… Ecco entrando nella vostra casa stasera, guardate ciò che amate di più. L’oggetto a cui non rinuncereste mai. E poi datelo agli altri. Perché se lo amate incondizionatamente, esso vi ferma. Perché la presenza di questo oggetto vi condiziona. Vi siete mai chiesti che cosa è la libertà? Vi siete mai chiesti perché i grandi illuminati vivono nei boschi in solitudine? Chi aspira alla Luce si ritira in solitudine nei boschi, vicino a un lago, forse a un mare. Perché? Perché si armonizza con i veri valori della vita, che sono gli alberi, il fuoco, la terra, l’acqua. Imparate a parlare con gli alberi, a meditare su un fiore, ad entrare dentro un fiume. Questi sono i valori che avete dentro. La forma dell’anima deriva dalla possibilità che ha di armonizzarsi con la forma della Natura. Concetto difficile, ma che rappresenta per noi orientali il Tao. L’anima che si sposa con la terra. Poesia. Vuotare quelle case solleva e innalza l’anima dell’uomo. Poesia? Camminare per le strade. Incontrare per le strade gente e non vederla. Ma sentire dentro la voce del silenzio. Poesia. Natura. Vi siete mai chiesti perché una gazzella nasce per essere mangiata da altri animali? E rinasce tante volte come gazzella per capire che il martirio deve essere un atto d’amore. Perché solo così la gazzella diventerà leone e il leone diventerà gazzella. Causa ed effetto. Yin e Yang. Luce e Ombra. Acqua e Terra. Fuoco e cenere. E un giorno mi chiese un discepolo “Maestro perché hai detto alla fine, Fuoco e Cenere. Avresti potuto dire altre similitudini. Perché hai detto alla fine Fuoco e Cenere? E quando hai detto Cenere hai sorriso?”. "E’ semplice Figliolo” risposi al discepolo “perché quando l’uomo diventa cenere, finalmente scopre che non è il suo corpo, ma che dentro di lui vi è la scintilla divina che si evolve per l’eternità”.