Giovedì 14 Dic 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

Innamorato di Maddalena

. Pubblicato in MADDALENA

(messagigo di Maddalena, canalizzazione di Anna Maria Bona)

Un fiore di rosa in te impresso, dono di trascorsi vissuti con “gli Occhi del Cuore”.
Sono Maddalena, colei che oggi da impulso al tuo cuore e che già in passato hai amato ed onorato.
Il percorso che ti porta attualmente a promuovere i sogni di chi desidera far conoscere i messaggi Celesti, fa di te un uomo di Dio al Suo servizio, ma non stupirti se in questo sentire le forze opposte tentano di ostacolarti; sai bene che ad esse si può reagire con l’amore e con la fiducia che nulla accadrà.
I luoghi si impregnano della radianza delle persone, ma è bene tu sappia che oggi in te domina il desiderio di fare un volo in alto che non è ancora il momento di espandere, ma che al tempo giusto si realizzerà.
È facile dire a qualcuno di non preoccuparsi, ma è difficile abbandonare dentro di sé un sogno amato da così tanto tempo. I tuoi pensieri in questo momento non sono particolarmente fluidi così come non lo è il tuo muco, a livello fisico, ora. Lascia fluire la tua meravigliosa capacità di donare a Dio, solo per amore, e Lui ti ricompenserà con altri preziosi doni.
Stai facendo molto, fedele innamorato di Maddalena da tanto, per Lui e per espandere la speranza per un futuro migliore in questa vostra amata terra. Sono nel Sole e il Sole è il Logos di Dio, luogo di esseri celesti in Spirito che sta ora cambiando, come altrettanto farà la terra. Non abbiate timore alcuno, siete protetti dall’Ordine di Melchisedek che onorate con il vostro lavoro serio e coscienzioso.
Ora non è più necessario recitare i decreti, essi sono affrancati in voi profondamente e sono serviti per unire il vostro sogno al Suo, superando la densità terrestre che anela alla separazione.
La terra è ormai vittima di energie bassissime che permettono di fiorire nei pensieri più infimi…siate radicati, affinché la malvagità del momento sia malvagia solo a sé stessa. Non temete e lasciate scorrere ogni energia non evoluta in modo che si riversi nel fiume dell’oblio.
La semina è stata fatta e state cominciando a raccogliere il frutto del vostro operato; ricordate che chi si impegna nell’Amore per Lui è strumento del Piano Divino e si fonde nell’Uno.
Il mio vado di unguento sta proprio nel mezzo, io sono la Regina bianca e sono la Regina nera, sono una nel sogno Suo in cui io mi diletto. La storia di Maddalena non è racchiusa nelle leggende che raccontano il mio nome; nessuno ha capito il mio ruolo in terra, tranne chi ha conservato il segreto che mai è stato rivelato.
Voi conoscete una parte ma ancora sono occultate verità che pesanti catene tengono immobilizzate.
Michele sta comprendendo cose che si inseriscono nel puzzle che state componendo, a cui per ora, nessuno avrà accesso totale.
Sta finendo un’epoca ma ne sta iniziando un’altra che vedrà il Cielo più vicino a voi. Siate sereni e sorridete alla nuova vita.

La vostra Luce di ora, Maddalena