Lunedì 24 Apr 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

INSEGNAMENTI PER CHI MUORE

Stampa

INFORMAZIONI SUL TRAPASSO

. Pubblicato in INSEGNAMENTI PER CHI MUORE

Maestro Jgor

Ora vi diamo alcune informazioni sul trapasso, che ognuno dovrà conoscere, e che serviranno per questo libretto che volete realizzare.
Sono messaggi attinenti al TRAPASSO che qualcuno di voi dovrà effettuare per poter permettere il passaggio evolutivo, su una scala dimensionale superiore, o diversa.
Le informazioni devono essere fondamentalmente di base. Questo perché?
Perché ogni essere umano ha un proprio cammino ed un proprio ruolo da svolgere, e il vostro scrivere ha anch’esso un’onda energetica e vibrazionale, che deve essere assonante con gli esseri semplici, perché sono fortemente impregnati dell’energia terrena.
Parlare ai loro cuori ha un ruolo importante.
Parlare alle loro menti; svolge un altrettanto importante ruolo, perché servirà soprattutto ad alleviare quelle CATENE terrene che li ancorano su quei luoghi, li ancorano a vivere accanto a chi hanno amato nella loro esistenza terrena, ma non in una fase di grande armonia, come è per voi (maestri), una in una fase di grande disturbo psichico.
Perché sentono e avvertono che il loro operare non è più come una volta. Non è più come un tempo.
Ecco che allora arriva la grande delusione di appartenere ad una nuova dimensione.
La grande delusione di non ritrovare la Luce, che in testi più o meno evoluti, hanno sempre sentito ed ascoltato.
E vedono una realtà opaca, vedono una realtà fatta esclusivamente da esseri che provano le stesse angosce, da esseri che sentono e riflettono il loro pensare da umani, e non certamente da evoluti.
E qual è allora il compito di uno scritto o qual è il compito di un verbo, di una parola. E il COMPITO DI AIUTARE. Il compito di aiutare a capire la CHIAVE idonea, affinché quella porta realmente si apra, a quel tipo si energia.
Le vostre opere devono essere mirate a questo scopo. Lo sforzo dovrete eseguirlo per riuscire a localizzare tra le transazioni chiavi di lettura che vengono a voi date, qual è quella idonea, quella realmente idonea ad aprire quella porta.
Avrete un mazzo con tante chiavi, ed il vostro compito sarà quello di trovare quella realmente idonea, perché quando l’avrete indovinata, quella porta si aprirà, il compito si realizzerà
Non pensate che avere a disposizione tante chiavi, vi possa permettere di aprire tante porte. Perché in realtà le porte si formano di volta in volta. E ognuno di voi non troverà tante porte.
Ne troverà una.
E sarà in grado di attraversarla, solo quando sarà in grado del mazzo di chiavi, di estrapolare quella che apre la sua porta.
Poi durante il cammino ne troverà un’altra. Ecco il solito mazzo di chiavi, dovrà trovare la chiave specifica che aprirà questa altra nuova porta.
Localizzare tante porte, non significa aprirle tutte.
In questo mio aneddoto ho cercato di farvi comprendere quale – secondo il mio modestissimo punto di vista – deve essere la strada che potreste seguire, nel vostro cammino.
Il colloquio con i trapassati, il colloquio con i viventi che trapassano, il colloquio con coloro che non pensano che anche loro trapasseranno, potrà avvenire in tanti modi ed in tanti ruoli, uno di questi è certamente questo compito.
Passate con il cuore e lavorate con la mente. Ed inserite le parole, i pensieri, le frasi che non vedono alla mente, e la colpiscono, ma che vedono al cuore.
Perché è il cuore, solo il cuore è la sede dell’amore cristico.
È solo a Lui che vanno rivolti questi pensieri, che serviranno poi per il prossimo cammino.
Questo mio dire non è riservato solo a voi. Questo mio dire in realtà investe anche piani di cui voi ora ne ignorate la conoscenza.
Questo mio dire va anche verso questi altri piani. Queste informazioni potranno essere gettate verso queste altre nicchie.
Questi sono i lavori che devono essere effettuati, e ciascuno di voi li eseguirà secondo la propria strada, secondo il proprio cammino.
Siate forti e…siate sempre uniti.
Ecco perché molti sforzi devono essere anche portati, al fine di far sì che molti altri esseri…

…da tutti coloro che non desiderano che il vostro operare sia reso forte, dinamico ed attivo.

A tutti voi il mio pensiero di Luce.