Mercoledì 24 Mag 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

LA CONGIURA DEL SILENZIO E LA MANIPOLAZIONE DELLA VERITA'

. Pubblicato in DAL CIELO ALLA TERRA

Giorgio Bongiovanni

Gli extraterrestri non preparano nessun assalto alla terra. E' l'anticristo che li teme e disinforma.

Ascolto e vi illustro quanto il fratello Setun-Shenar mi comunica:

oggi più che mai sul vostro pianeta i potenti della terra, soprattutto quelli appartenenti alle nazioni più ricche e più armate di ordigni nucleari, occultano la verità della nostra reale presenza sul vostro mondo.
Costoro negano che noi esistiamo, che siamo in mezzo a voi e quando anche negare l’evidenza diventa controproducente e ridicolo ammettono,  molto parzialmente, che una probabile visita di noi “alieni” sulla terra sarebbe motivata da interesse di dominio, violenza ed egoismo, con desiderio di invasione e quant’altro (film, riviste e teorie di invasione, sequestri, esperimenti mostruosi di alieni sugli uomini, ecc. Ecc.).
Abbiamo spiegato e chiarito che non e’ così.
Lo abbiamo fatto tante volte! (vedi messaggio la  nuova teologia del 5 marzo 1997 tramite Giorgio Bongiovanni, ndr.)
In questo tempo vi e’ anche (organizzata sempre dagli stessi personaggi sopra citati), una congiura del silenzio e una manipolazione della verità per quanto riguarda i veri motivi che hanno causato le ultime guerre passate e presenti e il vero volto del terrorismo: chi lo compone. Chi lo alimenta. Chi lo programma.
L’impero del mare e quello della terra giocano con la maschera del terrorismo l’ultima partita dell’apocalisse.
Ma noi vi diciamo che non vincerà ne’ l’una ne’ l’altra bestia dell’apocalisse.
Vincerà l’agnello di dio!.
I prossimi segni celesti che egli manifesterà e le prossime apparizioni massive dei nostri mezzi e delle nostre personalità in molti luoghi e città del vostro pianeta saranno un duro colpo per i due imperi-anticristici che dominano i popoli.
Per i giusti, i puri e gli assettati di giustizia una divina consolazione.
Pace!

Setun-Shenar mi ha pregato di salutarvi con amore e fratellanza.


Giorgio Bongiovanni
stigmatizzato


Montevideo (Uruguay)
17 ottobre 2006
ore 2:30