Lunedì 24 Apr 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

LA MISSIONE DEI FRATELLI DEL COSMO

. Pubblicato in DAL CIELO ALLA TERRA

Giorgio Bongiovanni

La nostra visita sul vostro pianeta è vincolata ad una specifica missione universale.
Nel precedente comunicato (23 agosto, il vero volto dell’anticristo) vi abbiamo sinteticamente spiegato la natura dell’anticristo (lucifero – satana) che personifica e condiziona molte personalità umane, potenti e non, con il fine di dominare e di tentare l’umanità intera. la nostra opera messianica ha come scopo quello di risvegliare una certa qualità di esseri umani e di guidare una comunità di spiriti verso le nuove frontiere della quarta dimensione che il vostro pianeta presto ospiterà e vivrà dopo essere stato purificato. i risvegliati e i chiamati, e la comunità di spiriti eletti che accompagnarono Gesù’ Cristo 2000 anni or sono, saranno coloro che erediteranno il nuovo Cielo e la nuova Terra, anche se è stato detto e scritto: “molti i chiamati e pochi gli eletti”.
Attenti! noi chiamiamo eletti o risvegliati tutti coloro che a prescindere dai loro ideali religiosi e politici, mettono in pratica con le opere e le azioni gli insegnamenti universali della giustizia, della pace e dell’amore che il Cristo e altri geni del Padre-Dio hanno portato sulla terra. “dai loro frutti conoscerete chi sono”.
Vi abbiamo anche detto più volte nel recente passato e nel passato remoto che noi e i nostri mezzi controlliamo attivamente e costantemente la vostra involuzione scientifico - nucleare sempre più minacciosa per la naturale sopravvivenza ed evoluzione del pianeta terra. oggi nel 2006 del vostro tempo alcune nazioni del vostro mondo possiedono oltre 80.000 testate nucleari, le quali, se usate in un conflitto (per esempio solo il 25%), potrebbero distruggere l’intero pianeta e tutti gli esseri viventi che lo abitano: animali, piante e minerali compresi.
Se durante una guerra mondiale venissero usate nella loro totalità (cioè al 100%) le armi atomiche che alcuni dei vostri eserciti possiedono, (o già al 75% e quindi oltre 50.000 testate atomiche), si provocherebbe un serio disquilibrio anche nel sistema solare e in una piccola parte della galassia.
Molti pianeti ed i loro abitanti correrebbero il rischio di essere contaminati dalle onde mortali causate dall’energia nucleare e dalle radiazioni emanate dalla terra.
Una eventuale disintegrazione del pianeta potrebbe verificarsi se durante una eventuale guerra nucleare si innescassero a catena i giacimenti naturali di uranio. ciò è accaduto, come vi abbiamo già detto nel passato, centinaia di millenni or sono con un pianeta del vostro sistema solare chiamato Mallona.
La storia potrebbe ripetersi anche sulla terra.
Questo noi non lo possiamo permettere!
Noi non possiamo ne’ dobbiamo rimanere passivi e inerti dinanzi alla vostra follia autodistruttiva capace di trasformare il vostro mondo in un globo pestifero emanante energie mortali in tutto lo spazio del sistema solare.
Voi, uomini della Terra, umanità in delirio, siete liberi di scegliere il vostro destino, ma senza compromettere o arbitrare il destino di altri esseri che abitano altri mondi, che vogliono esistere e mettere in pratica quanto voi avete rifiutato: la redenzione offerta e portata sulla terra dal genio dell’amore e della giustizia – Gesù – Cristo, il Messia.
Vi confermiamo quindi che in caso di conflitto nucleare totale il nostro intervento sarebbe immediato e con mezzi per voi inconcepibili e imprevedibili. non possiamo escludere comunque che l’inizio del conflitto potrebbe causare nei primi otto minuti del vostro tempo centinaia di milioni di morti. è il tempo che la superiore intelligenza ci ha concesso per intervenire.
Si tratta del vostro libero arbitrio. noi non possiamo intervenire prima del consumarsi di un delitto (quello nucleare per esempio) planetario. possiamo e dobbiamo intervenire immediatamente dopo, anche se sappiamo in anticipo che ciò possa avvenire.
Ed è per tale ragione che da oltre 50 anni del vostro tempo tramite nostri messaggeri (George Adamski, Eugenio Siragusa ed altri) ci sforziamo di farvi capire con il verbo che si fa parola i nostri alti concetti spirituali. ma invano perché voi avete lasciato cadere nel  vuoto i nostri messaggi. solo pochi, pochissimi hanno ascoltato i nostri consigli.
Vogliamo ancora una volta e definitivamente ricordarvi che iddio, come voi lo chiamate, ha riservato i suoi giorni del giudizio per la vostra umanità e, tramite suo figlio il cristo ed altri geni universali, cambierà lo stato negativo delle cose e le proietterà verso un futuro migliore pacifico dove la beatitudine si anteporrà alla sofferenza e alla morte.
Il giudizio sarà privo di misericordia per tutti coloro che hanno causato la fame per milioni di bambini innocenti, le guerre, l’inquinamento e quant’altro ha posto nelle tenebre la maggior parte del genere umano.
Noi, esseri di luce, gli angeli di ieri, gli extraterrestri di sempre siamo all’opera, oggi più che mai, perché sappiamo che il tempo è venuto.
Lo scrivente, nostro fratello, che porta i segni della passione di Cristo conosce i nostri piani anche se né lui, né noi conosciamo  “il giorno e l’ora”, ma solo il Padre.
Sappiamo comunque che l’atteso giorno della seconda venuta di Gesù - Cristo con potenza e gloria sulle nuvole di luce che discenderanno dal cielo è nell’alba di questo tempo.
Egli si presenterà al mondo e tutti lo vedranno e lo ascolteranno.
Anche noi saremo presenti in quel giorno perché lo abbiamo conosciuto, servito ed amato da milioni di anni. saranno presenti anche tutti i Santi e tutti i martiri della storia dell’umanità. anche i suoi Apostoli, quelli che sono nel mondo incarnati e quelli che sono nella luce cristica solare che lo hanno servito nei millenni, compreso colui al quale egli, il Messia,  affidò la madre santissima Myryam: “Giovanni, questa è tua madre, madre questo è tuo figlio (Giovanni 19,26).
Ecco, amici ed amiche della terra, questo è quanto ancora una volta ci premeva dirvi!
Preparatevi perché prossimamente daremo grandi segni della nostra presenza nel mondo, ciò per agevolare la missione dello scrivente stigmatizzato e di altri operatori che abbiamo sparsi per il mondo.

Giorgio Bongiovanni in questo tempo è entrato nell’ultima parte della sua missione.
Il tempo è venuto!


Pace!
Dal cielo alla terra
Setun – Shenar vi saluta
con amore e pace.
Tramite Giorgio Bongiovanni
stigmatizzato


Montevideo ( Uruguay)
3 ottobre 2006