Lunedì 24 Apr 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

BELLE STORIE, RACCONTI, POESIE, FILM

Stampa

LE POESIE DELLA CONSAPEVOLEZZA POESIE, MA SOPRATTUTTO INSEGNAMENTI, SCRITTI DA UNA DONNA DI NOME CHI

. Pubblicato in BELLE STORIE, RACCONTI, POESIE, FILM

(Trovi tutto il testo sul libro di Chiara Bellocchi “Capitolo sul Cielo”. Informazioni sul sito www.melchisedek.it)

Una donna di nome Chiara, anni fa, prima di conoscere il destino difficile che la vita stava per riservarle,ha scritto alcune brevi poesie.                                 

Ne abbiamo scelte alcune, che dimostrano come "nel mezzo del cammino di nostra vita" si può giungere alla consapevolezza, tra mille dubbi che riguardano la nostra esistenza.                             
Sono poesie, ma soprattutto insegnamenti, come gli altri raccolti nel libro "Capriole nel Cielo", che potete scaricare gratis dal nostro sito (Rubrica libri).

RIBELLE
Ribelle,
io.

TANTO
Tanto
ho da dire
che taccio.

NOSTALGIA
Non ho rimpianti;
non ho rimorsi;
di ciò
che non ho avuto
mai.

NULLA
Nulla
mi sembra più casuale
della nostra collocazione
qui.

DOPO LA SCUOLA
Uscita
dalle pieghe dell'animo,
la solitudine
mi aspetta a casa,
accoccolata
sul divano vuoto.

NATALE
A Natale
si abbreviano
le distanze
tra me
e le mie amarezze.

TI REGALO PAROLE
Ti porto un dono.
Un dono mio,
per te.
Ti regalo parole,
pezzetti di me,
per te.

GLI ANNI PASSATI
Mi si era impigliata
l'anima
nella rete
del quotidiano.

ESSERE COSI'
All'improvviso
mi sono guardata
indietro
e mi sono sentita felice
di essere
adesso
così.

VOLARE
Vivo in ginocchio
eppure
sento
a volte
di saper volare.

NASCO
Nasco
nuova
ogni mattina;
ogni giorno
un po’ più vecchia
resto bambina.

L'INVOLUCRO
Io grido:
c'è un'anima dentro,
giovane, tenera,
forte, libera.
Nessuno vuole sentire.

NON HO PIU'
Non ho più
teneri piedi
di bimbo,
perché ho camminato.
Né morbide mani,
perché ho lavorato.
Non ho più
freschi occhi
di bimbo
perché ho guardato
e pianto,
ma nel mio sorriso
limpido
c'è ancora speranza
di bene.

NELLA VITA
Nella vita
sono
di volta in volta
improvvida cicala,
ape laboriosa,
re leone,
passero nel nido,
formica parsimoniosa,
cavallo selvaggio,
riccio appallottolato nella difesa di sé,
aquila che vola,
pigra marmotta,
farfalla felice dei suoi colori
mai
iena che ride,
lupo che assale l'agnello,
volpe astuta,
uccello divoratore di carogne.

UNA PARTE DÌ ME
Una parte
di me
la conoscono i figli.
Una crede di conoscerla
il marito.
Una
la madre,
un'altra l'amante.
Una parte di me
la conosce
il malato,
una l'allievo,
una l'amica e il fratello...,
ma me
tutta intera
chi comprende
ed ama?

SOLO DIFETTI
Pur non sapendo quale,
credevo di avere
una qualche virtù.
Mi dite
che ho molti difetti.
Solo difetti.
Che sollievo.
Questo mi esenta
dal cercare
di essere buona.

INNOCENZA
Non sopporto
l'idea
che il mio corpo
invecchi,
eppure
voglio
che ora
amino
la mia anima.

LA MIA CASA
Il mio corpo
è la mia casa.
Amo
che sia pulita.

Il mio corpo
è la mia casa.
Può capitare che traslochi.

IL CARCERE
Il carcere
dell'anima
è il corpo.
Un corpo bello
è carcere duro.

LA MIA VITA
La mia vita
è
un litigio
continuo
spossante
dell'anima col corpo.

RIDEVO ANCH'IO
Eppure
ridevo anch'io da ragazza.
Sognavo,
speravo,
gioivo.
E adesso
perché.....?
Quella
son pur io.

RAGAZZINA
Che belli
i tuoi vent'anni
ragazzina.
Che liberi, fieri,
come conscia
di te sei!
Non ero io così.
Chiusa in un bozzolo
di divieti
allora.....
Sono nata
adesso
e ho quarant'anni.

QUARANT'ANNI
Quarant'anni.
Nello specchio
un viso.
Il mio?
Un viso
per una identità.

NON MI PIACE
Non mi piace
invecchiare.
Soprattutto
perché mi sembra
di aver fatto le cose,
senza averle vissute.

CINISMO
Metempsicosi:
un gioco della mente
a garanzia d'eternità.

FOLLIA
Andarsene
sul filo
dei pensieri
e non tornare
più.

CHE CASTIGO!
Vivere
giorno
dopo
giorno
dopo
giorno
dopo
giorno
dopo
giorno
dopo
giorno
dopo
giorno
per novant'anni.

TACERE
Lascia che parlino,
parlino,
parlino......,
di sé.
Non sanno d'altro.
Tu sai ascoltare.
Sai col silenzio
diventare
proteiforme consigliere.                                                                           

A tacere,
si è molto ascoltati.

SE IL MIO CUORE
Se il mio cuore
si apre
io
sono
perduta.

NON GIUDICO
Non giudico.....
capisco.

CHE BELLO
Che bello
sapersi dimenticare.

DOMANI
Domani.
Ogni giorno
ha il suo domani.

SE SONO COSI'
Se sono
così
perché
mi vuoi
cambiare?

A DARE MOLTO
A dare
molto
ti chiedono
sempre di più.

IL DOLORE
Mi sia
il dolore
dolce
insegnamento.

ALCUNE COSE
Alcune cose
le voglio avere,
altre le amo,
e allora
non m'importa
d'averle.

SE AVESSIMO MEMORIA
Se avessimo memoria
delle vite passate
vivremmo
millenni di decrepitezza.

ORGOGLIO
Orgoglio,
si,
aiuta
a non compiangersi.

LASCIARMI ANDARE
Lasciarmi andare
agli altri
mi è facile.
Non so
lasciarmi andare
a me stessa.

OGNUNO VIVE SOLO
Ognuno vive
solo
ognuno muore
solo.

IO SO
Io so
che la mia storia
finisce
con la solitudine.

VECCHIAIA IN ARRIVO
Che bello
ritrovarsi
a pensare
che è giusto
così.
Che mi piaccio
così.
Vecchiaia
in arrivo
talvolta
ti aspetto con gioia.

DIFFICILE
Difficile
mettere il basto
a questo cavallo
selvaggio?

FUORI DALLA PORTA
E' tutta la vita
che mi sento
chiusa
fuori dalla porta.

COSA DEVO IMPARARE?
Tutto quanto
nella mia vita
ho fatto
perché durasse,
è finito in fretta.
Il provvisorio
incredibilmente
perdura.

VORREI VIVERE
Vorrei vivere
con la leggerezza
di una libellula.
Scansare gli ostacoli.
Ma spesso
mi ritrovo
con l'anima
piena di lividi.

L'ANIMA
L'anima
non saprebbe
il bene
se non sapesse
il male.

NON ESSERE PIU'
Morire.
Finire.
Esaurire
la catena di fatti
che mi lega.
Compiere il ciclo
della vita
e finalmente
non essere
più.

POSSO SOLO
Ogni decisione
ogni crisi
mi portano avanti
di un passo.
Sono un essere libero
non sopporto legami,
dipendenze.
Posso solo
voler camminare
con qualcuno
per un tratto,
né odiarlo
se mi lascia sola,
né essere odiata
se lo lascio.

VORREI AVERE UN'AUREOLA
Anelo
al successo,
desidero
che tutti
dicano
di me
"è lei".
Perché
così profondamente
mi coinvolge
una cosa
da cui mi sentivo
lontana.
Presuntuosamente
mi sento unica.
Vorrei avere un'aureola.

SAPERE
Sapere
di me
che sono
mille.

ESSERE DIVERSI
Essere mille,
essere diversi,
porta a capire
non certo ad essere capiti.
Se sono grande
contengo
gli altri.
Non sono contenuta.

ANIMALE IN MUTA
Sono
come un animale
in muta.

I SOGNI
I sogni
mi sono reali
più
della vita.

VORREI
Vorrei
cadere in letargo.

NELLA MORTE
Nella morte
è
il mio futuro.