Domenica 25 Giu 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

PROFEZIA DOLOROSA

. Pubblicato in 2012. CAMBIAMENTI DELLA TERRA

 Giorgio Bongiovanni

Movimenti tettonici naturali. Cataclismi, maremoti.
Cambiamenti geografici del pianeta terra.
Deriva dei continenti e spostamento dell’asse magnetico del geoide.
Guerre locali e intercontinentali. Disordini sociali, terrorismi vari e mafie internazionali. Carestie, fame, pestilenze, ingiustizie di ogni genere.
Spaventose crisi economiche. Deliri e godimenti materiali dei pochi potenti e ricchi, a discapito dei moltissimi, troppi, poveri e sofferenti.
La madre terra, il padre sole e gli esseri di luce, gli esseri universali che disperatamente, con ansia e tenerissimo amore manifestano in cielo e in terra prodigi, miracoli, segni che invitano al ravvedimento, alla pace, all’amore, alla giustizia dei popoli.
La voce che grida nel deserto annuncia la seconda venuta del messia Gesù - Cristo con i segni sanguinanti della sua divina passione.
Le sante apparizioni della madre amatissima Myriam.
Il risveglio dei segnati e dei chiamati.
I missionari religiosi e laici che consolano i bimbi sofferenti, i poveri e gli ammalati.
I giusti che sacrificano la loro vita per una giustizia sociale che tenta di sconfiggere ed eliminare ogni forma di corruzione e di crimine organizzato.
Ed infine la speranza. La speranza dell’altissimo signore del cielo e della terra.
La speranza del Cristo - Gesù.  La nostra speranza, noi che siamo i suoi angeli.
La speranza certezza del santo spirito, creatore di tutte le cose, visibili ed invisibili.
La certezza di vedere l’instaurazione sulla terra del regno di dio. Del paradiso.
Questo, amici della terra, è ciò che accadrà a partire dall’anno 2006 del vostro tempo.
Un processo che è già iniziato 2000 anni or sono e presto, molto presto giungerà alla sentenza definitiva: libertà per i giusti, pace e amore per i mansueti. Punizione per tutti coloro che consapevoli e con premeditazione hanno organizzato e ripetutamente commesso crimini e reati contro l’umanità e contro la vita stessa del pianeta che hanno abitato e che abitano.
Pace!


Setun-Shenar e i fratelli di luce salutano con pietà e amore.
Tramite Giorgio Bongiovanni
Montevideo 24 gennaio 2006